Lazio-Napoli probabili formazioni: difesa azzurra a pezzi

Tra poche ore presso lo stadio Olimpico di Roma andrà in scena uno dei big match di quest'ultima giornata del girone d'andata, parliamo di Lazio-Napoli.

Le due squadre arrivano da periodi completamente diversi, con i ragazzi di Inzaghi che viaggiano a vele spiegate dopo la vittoria nella Supercoppa Italia e la condivisione virtuale del primo posto in Campionato con Inter e Juventus, i Biancocelesti hanno 3 punti di ritardo dalle altre due, ma con una partita da recuperare.

Andiamo quindi a vedere com'è la situazione in entrambe le compagini.

LAZIO

Per Simone Inzaghi non ci sono molti problemi, viste le quattro assenze non di rilievo. A Parolo, squalificato, si sono aggiunti per motivi fisici i forfait di Lukaku e Marusic, mentre per Vavro ci vorrà ancora un po'. L'unico incertezza importante da sciogliere è quella legata all'impiego di Correa in attacco, che dovrà superare i problemi al polpaccio. 
Solo due i dubbi da sciogliere sulla formazione titolare, quello tra Luiz Felipe e Patric per la linea di difesa, è i vantaggio il primo, e quello tra Jony e Lulic per la fascia, dovrebbe giocare il secondo.

LAZIO 3-5-2: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Immobile, Caicedo.

PANCHINA: Proto, Guerreri, Bastos, Patric, Jorge Silva, Berisha, Jony, Cataldi, Anderson, Adekanye, Correa. 

ALLENATORE: Simone Inzaghi.

INDISPONIBILI: Parolo, Marusic, Vavro, Lukaku.

BALLOTTAGGI: Luiz Felipe-Patric; Lulic-Jony.

NAPOLI

Problemi molto più pressanti per Gattuso. Non solo il tecnico del Napoli deve trovare la chiave di volta per far uscire gli Azzurri dal lungo e buio tunnel imboccato, non solo deve affrontare un'ottima squadra in trasferta e in gran forma, ma deve fare anche i conti con una retroguardia a pezzi.
Oltre alle assenze pesanti di Koulibaly, Maksimovic e Ghoulam non sarà della partita anche il portiere titolare Meret. A questi, ovviamente, si aggiunge il lungodegente Malcuit. In pratica al Napoli manca virtualmente una possibile linea titolare di difesa, portiere compreso. A questi si aggiungono altre due assenze in avanti, con il forfait di Younes e quello molto più significativo di Mertens
Tutto quest costringe Gattuso a pochi, ma significativi, dubbi. Fatto salvo Tonelli, sicuramente in panchina, certamente quattro su cinque fra Hysaj, Mario Rui, Manolas, Di Lorenzo e Luperto saranno titolari. Il dubbio resta tra questi ultimi due per il ruolo di secondo centrale. Se dovesse giocare il primo allora Hysaj andrebbe sicuramente a destra, se dovesse giocare Luperto allora Di Lorenzo e l'albanese si contenderanno il ruolo di esterno destro. In attesa di Demme e Lobotka il centrocampo sarà quello solito con Zielinski, Allan e Fabian. Un flebile dubbio vede Elmas contendere la maglia da titolare allo spagnolo ex Betis. Anche in attacco, vista l'assenza di Mertens, non ci sono dubbi sull'impiego del tridente Callejon-Milik-Insigne. Qualche piccola possibilità potrebbe averla solo Lozano facendo riposare lo spagnolo ex Real.

NAPOLI 4-3-3: Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.

PANCHINA: Karnezis, Daniele, Tonelli, Hysaj, Gaetano, Elmas, Lozano, Llorente.

INDISPONIBILI: Meret, Malcuit, Ghoulam, Koulibaly, Maksimovic, Mertens, Younes.

ALLENATORE: Gennaro Gattuso.

BALLOTTAGGI: Luperto-Di Lorenzo; Di Lorenzo-Hysaj; Fabian Ruiz-Elmas; Callejon-Lozano.