COM

Le pagelle di Napoli-Crotone

Giornata positiva per gli azzurri di Gattuso nonostante una vittoria più complicata del previsto.

Fonte Immagine: sportmediaset-mediaset.it

Alla fine quello che conta è vincere e si può anche  chiudere un occhio sui 3 gol subiti dal fanalino di coda Crotone. Vittoria che serve a dare continuità in un rush finale dove in palio c’è un posto per la prossima Champions.

 

La pagella del Napoli

Meret 6: Incassa tre gol senza macchiarsi di particolari responsabilità. Aldilà dei gol presi si dimostra comunque in più occasioni attento e preciso. Attento

Di Lorenzo 7: Una partita da assoluto protagonista concretizzando una delle migliori prestazioni stagionali. Ciliegina sulla torta, la marcatura che permette agli azzurri di incamerare altri tre punti fondamentali. Impeccabile quando si tratta di difendere e decisivo nel determinare il risultato finale.Decisivo

Manolas 5,5: Decisamente migliore nella seconda parte della gara, sotto tono e poco preciso in avvio. Ingenuo quando consente agli avversari di rientrare in partita rendendo il pomeriggio molto più combattuto del previsto. Ingenuo.

Maksimovic 5: Apporto discutibile per il centrale serbo. Non sempre impeccabile nei suoi interventi soprattutto quando con leggerezza si lascia soffiare la palla dagli avversari liberando la strada verso un'altra marcatura ospite. Leggero.

Mario Rui 6,5: Buona prova per il laterale portoghese sempre pronto a dare sostegno ad Insigne sulla sua fascia. Qualche imbarazzo in fase difensiva ben compensata dall’intraprendenza offensiva. Bravo.

Fabian Ruiz 6,5: Finale di stagione in crescendo per lo spagnolo che realizza, ancora una volta, una prestazione all’altezza delle sue possibilità. Recuperato fisicamente lascia intravedere gran parte delle sue qualità senza particolari pause per l’intera durata della partita. Decisivo in occasione del raddoppio di Osimhen. Recuperato.

Bakayoko 6: Parte come meglio non potrebbe recuperando una serie nutrita di palloni e dando un contributo considerevole alle ripartenze azzurre. Mette in campo tutte le cose migliori del suo repertorio ma solo nella parte iniziale finendo poi per scomparire dal rettangolo di gioco. Parziale(dal 62’Elmas 6: Fornisce un po' della necessaria lucidità al centrocampo azzurro proprio quando serve)

Politano 5: Forse la peggiore prestazione di questo ultimo scorcio di campionato. Poco incisivo in attacco, fa qualcosina di apprezzabile in fase di copertura. Troppo poco.Involuto. ( dal 62’ Lozano 6: In genere non si tira mai indietro e anche quasta volta lo conferma)

Mertens 7: Un gol e una traversa e la voglia continua di incidere sulle sorti delle partite. Non si può chiedere di più ad un attaccante che il suo l’ha sempre fatto. Impeccabile. ( dal 73’Zielinski s.v.)

Insigne 7,5: Periodo di forma smagliante per il capitano azzurro. Autore di tantissime buone giocate e quando decide di fare qualche genialata le cose gli riescono con sorprendente e costante continuità. Geniale.

Osimhen 7: Un gol e tanti palloni recuperati per un finale di stagione dove finalmente si intravede come le sue qualità possono rappresentare una risorsa decisiva per l’attacco azzurro. Scrollato di dosso la negatività che ne ha caratterizzato la stagione è tutt’altro giocatore. Impietoso.

All. Gattuso 7: Non è più il momento di costruire qualcosa per il futuro ma solo quello di raccogliere quanto più è possibile in ogni partita. L’aver acquisito questa consapevolezza è già di per sé un segno di maturità. Vivere da separato in casa non è facile per nessuno ma dimostrare di non risentirne è comunque una bella cosa. Impenetrabile.

 

La pagella del Crotone.

Cordaz 5: Non proprio un pomeriggio da ricordare. Quattro gol incassati con almeno due rispetto alle quali non sembra proprio impeccabile.

Djdji 5: Non proprio il peggiore del reparto difensivo calabrese. Alterna qualcosa di apprezzabile con qualche indecisione dimostrandosi non proprio impeccabile in molte occasioni.

Golemic 5: Qualche buon intervento ma anche tantissima sofferenza nel cercare di neutralizzare Osimhen.

Luperto 5,5: Gioca da ex dimostrandosi all’altezza della situazione con qualche buona intuizione nello stoppare le avanzate avversarie. Cresce con il passare dei minuti.

Rispoli 5: Non proprio un bel pomeriggio quando dalle sue parti Insigne fa il bello e il cattivo tempo.

Messias 6,5: Ha talento e anche la capacità di dimostrarlo in una partita tutt’altro che semplice. Ancora una bella prestazione e ancora un gol che lo conferma tra le poche sorprese positive  della sua squadra.

Benali 5: Primo tempo senza risparmio e ripresa in vistoso calo. Bello l’assist per Simy che consente il primo gol, l’unico vero lampo della sua partita.

Zanellato 5: Meglio in fase di costruzione che quando si tratta di difendere dove dimostra qualche imbarazzo e qualche limite di troppo.

Molina 5: Schierato sulla sinistra viene sistematicamente saltato da ogni avversario che incontra sulla sua strada. Migliora, nel secondo tempo, sul versante opposto.

Ounas 5: Non proprio una bella figura nei confronti della squadra che detiene il suo cartellino. Superficiale in molte occasioni ed evanescente in altre. Tutto qui.

Simy 7: In una squadra destinata alla retrocessione fare 15 gol gli fa meritare comunque una menzione particolare. Ancora un pomeriggio da ricordare per l’attaccante calabrese.

All. Cosmi 5,5: Si vede che ha lavorato tantissimo sull’aspetto psicologico della squadra, mettendo insieme un undici caparbio e capace, contro ogni avversario, di restare in partita. Sul piano tattico tuttavia non è riuscito a porre rimedio agli evidenti limiti che molto probabilmente condurranno alla retrocessione della squadra.

 

 


Ronald Abbamonte

Nato negli Stati Uniti, ma italiano da sempre, svolge attività di consulente nel settore energetico dopo una lunghissima esperienza nel settore commerciale. Negli ultimi anni ha deciso di riservare più spazio a quella che è stata da sempre una fedele e costante compagna di vita: la scrittura. Gli studi di stampo umanistico e la curiosità per tutto ciò che circonda la vita dell’uomo lo spingono a scrivere su tematiche diverse tra loro ma con lo spirito attento di chi guarda le cose per la prima volta.

View all posts

Commenta