Quotidiano Sportivo

NB.

Supplemento online del Corriere della Campania

Napoli, De Laurentiis presenta il ritiro a Castel di Sangro: "Il Covid ci ha limitati nelle scelte, ho scoperto strutture che ignoravo"


Stamattina, presso l'Hotel Britannique, il patron azzurro ha presentato il ritiro a Castel di Sangro, in Abruzzo. Presente anche il presidente della Regione Marco Marsilio che annuncia: "Il ritiro a Castel di Sangro e nella Regione Abruzzo vuole essere l’inizio di un percorso lungimirante, per questo stiamo siglando un accordo di 6 anni, rinnovabili". 

In Abruzzo il Napoli preparerà la stagione 2020/2021 dal 28 agosto al 9 settembre. In un comunicato ufficiale apparso sul sito la S.S.C. Napoli fa sapere però che il ritiro in Trentino, reso impossibile dalla stagione ancora in corso, riprenderà regolarmente il prossimo anno. 

"Sono molto incasinato fino a giovedì, ma sono aperto a fare un incontro con voi per parlare di mercato- ha esordito De Laurentiis- Ora però dobbiamo valorizzare questo evento a Castel Di Sangro". Evento reso ancora più importante dalla vicinanza della provincia abruzzese che, come sottolineato dallo stesso presidente, "muoverà tanta gente".

Ecco quanto dichiarato da Aurelio De Laurentiis questa mattina:

"Dopo la gara con il Barcellona, in programma l'8, nel caso in cui dovessimo essere eliminati, daremo 12 giorni di riposo alla squadra, quindi ritiro inizierebbe il 20. Nel caso in cui si dovesse passare il turno invece inizierebbe più tardi. C'era indicazione folle della Lega di ricominciare il 12 di settembre, ma se uno deve far riposare i calciatori e poi farli allenare per la nuova stagione, come si fa? Per me il campionato dovrebbe ripartire a fine settembre, o meglio il 4 ottobre. Ho trovato subito una grande intesa con gli organizzatori in Abruzzo, al punto che ho fatto subito un accordo di sei anni. Così andremo ancora a Dimaro, ma saremo anche a Castel Di Sangro. Sono molto contento e felice di aver trovato un'altra famiglia, una realtà da sostenere attraverso l'azione promo-pubblicitaria. Da cosa nasce cosa, se riusciamo ad incrementare con altre attività. Se inizierà il ciclo di Gattuso? C'è bisogno di sottolinearlo? Scrivete ciò che volete. Avete visto il Sassuolo? Quanti gol ha fatto quel Caputo a 32 anni? Bisogna essere umili, non cercare sempre nomi e proclami che si riversano sempre contro, non sia mai succede qualcosa..."

Capitolo amichevoli.

"È tutto in divenire, vedremo cosa si può fare localmente, poi per le altre squadre bisognerà vedere, in altri paesi forse si riprenderà prima. Una c*****a totale è che l'ECA o l'Uefa non parlano mai di partire insieme, ognuno ha un problema e c'è l'anarchia completa e vedremo chi vorrà giocare con noi, siamo amici del Liverpool, del Barcellona, di tante squadre, ma non siamo padroni in casa degli altri e molti hanno già accordi contrattuali da rispettare".

 

Maria Anna Gagliardi

area calcio

Maria Anna Gagliardi. Nata a Napoli nel luglio del 1996. Laureata in Lingue, Letterature e culture all'Università L'Orientale, mi piace la cultura in tutte le sue sfumature. Amo particolarmente la letteratura, mi piacciono le storie. La storia più bella? Quella del Napoli e del calcio che unisce popoli e culture differenti, quella che voglio raccontare con il giornalismo. 

View all posts

Commenta